Autore: Nicolò Vandi

Nato il 10 Giugno 2001 a Cesena, dal 2023 Nicolò Vandi collabora con CinemaSerieTv.it e ScreenWorld.it. Amante della settima arte sin da quando era un bambino, studia al DAMS di Bologna e sogna di lavorare nel mondo del Cinema.

trapper

Il 28 Marzo 2024 è finalmente uscito Godzilla e Kong – Il nuovo impero, il quinto capitolo del Monsterverse, e tra i personaggi più interessanti del film troviamo Trapper, interpretato da Dan Stevens. L’attore ha recentemente dichiarato che tornerebbe volentieri in uno spin off in stile “Crocodile Dundee”, interamente dedicato al suo personaggio. Il Monsterverse potrebbe sviluppare un spin off in stile “Crocodile Dundee” e Dan Stevens, Trapper in Godzilla e Kong – Il nuovo impero, ne sarebbe entusiasta. Il suo personaggio ha un rapporto con i Kaiju molto simile a quello che Crocodile Dundee, noto personaggio degli anni Ottanta,…

Continua a leggere
Godzilla e King Kong Warner Bros.

Il 28 Marzo 2024 è finalmente uscito Godzilla e Kong – Il nuovo impero, il quinto capitolo del Monsterverse, e il film è già un successo al botteghino. Infatti, con ben 195 milioni di dollari incassati, ha superato Dune – Parte Due, diventando il film del 2024 ad aver guadagnato di più nel primo weekend di apertura. Nel nuovo film del Monsterverse, ambientato tre anni dopo gli eventi di Godzilla vs. Kong, il Re dei Mostri e il Re di Skull Island uniscono le forze ancora una volta per combattere una nuova minaccia proveniente dalla Terra Cava. Il Titano contro…

Continua a leggere
Poster del gioco Marvel Rivals

Ieri, 27 marzo 2024, è stato annunciato Marvel Rivals, il nuovo hero shooter prodotto da NetEase Games (qui il trailer ufficiale) ed è già possibile iscriversi all’alpha test del gioco che si terrà a Maggio. Per poter provare il gioco in anteprima basterà semplicemente visitare questo sito, inserire le informazioni necessarie ed infine aspettare Maggio. Marvel Rivals verrà pubblicato a Maggio su PC (su Steam e Epic Games Store) attraverso un Closed Alpha Test. Infatti, chi si iscriverà a questo test avrà la possibilità di provare il videogioco per un periodo limitato. NetEase Games utilizzerà i feedback e i dati…

Continua a leggere
joker

Joker, film vincitore di due Premi Oscar, è stato girato nello Stato di New York, precisamente a Brooklyn, nel Queens e nel Bronx, ma anche nello Stato del New Jersey: a Newark e a Jersey City. Presentato alla 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, Joker è ambientato a Gotham City, iconica città dell’universo fumettistico della DC, ispirata a New York. E proprio per questo motivo, il film è stato girato prevalentemente nella stessa città. Infatti, l’iconica scalinata presente nel lungometraggio si trova nel Bronx, più precisamente ad Highbridge e collega Shakespeare Avenue con Anderson Avenue, più o meno all’altezza…

Continua a leggere
Teen Titans

Dopo la fortunata serie televisiva d’animazione Teen Titans Go! del 2013 e Teen Titans Go! – Il film, uscito nei cinema nel 2018, il team supereroistico di teenagers targato DC è pronto a sbarcare al cinema con un film totalmente in live action. Il lungometraggio farà parte dell’universo cinematografico creato da James Gunn, e alla sceneggiatura troveremo Ana Nogueira (Supergirl: Woman of Tomorrow). Introdotti a metà degli anni Sessanta, i Giovani Titani erano composti da Robin, Kid Flash e Aqualad e in seguito anche Wonder Girl e Speedy. Inizialmente, i fumetti inerenti ai giovani supereroi non attirarono molta attenzione, ma…

Continua a leggere
shogun

Alla fine del terzo episodio di Shōgun, Lord Toranaga nomina John Blackthorne come suo nuovo Hatamoto, il quale è considerato un grande onore. Infatti, un Hatamoto è un vassallo dello Shōgun. La parola hatamoto significa letteralmente “alla base dello stendardo” e spesso viene tradotto come “alfiere”. Nella storia giapponese, il ruolo di Hatamoto era essenziale per i signori della guerra. Lord Toranaga vede in Blackthorne uno spirito coraggioso che spera verrà sfruttato all’interno dei suoi ranghi di daimyo e samurai. Il termine Hatamoto è originario del periodo Sengoku (1467-1603) ed inizialmente ci si riferiva al personale del signore. Ma è…

Continua a leggere
zone-of-interest

Le scene della bambina all’interno di La Zona d’Interesse sono particolarmente criptiche ed enigmatiche e, per questo motivo, necessitano di una spiegazione. In queste sequenze, ambientate di notte e realizzate con un effetto simile al negativo, vediamo una ragazzina nascondere del cibo tra la terra o in mezzo ad un mucchio di foglie per poi tornare a casa propria, dai genitori. Questa ragazza è in realtà una persona realmente esistita che abitava vicino al campo di concentramento di Auschiwtz ed era solita aiutare i prigionieri lasciando loro delle vivande. Per spiegare a dovere quella determinata scena, dobbiamo prima tornare indietro…

Continua a leggere
Un frame di The Zone of Interest

Il significato del titolo del film La Zona d’Interesse fa riferimento ad una parola tedesca, “Interessengebiet”, utilizzata per riferirsi alla zona ristretta intorno al campo di concentramento di Auschwitz. Il lungometraggio, inoltre, si intitola così poiché è l’adattamento del romanzo del 2014 di Martin Amis, anch’esso chiamato La Zona d’Interesse. Jonathan Glazer (qui un’analisi su questo incredibile regista) torna finalmente al cinema dopo 10 anni con La Zona d’Interesse, film che tratta il tema dell’Olocausto in un modo del tutto autoriale e unico, come potete leggere nella nostra recensione. Il lungometraggio segue Rudolf Höss, il comandante del campo di concentramento…

Continua a leggere
zone-of-interest

In una recente intervista a Steven Spielberg totalmente dedicata a Schindler’s List (definito dal regista stesso il suo miglior film, l’opera di cui è più fiero), il cineasta ha avuto modo di parlare di altri lungometraggi incentrati sull’Olocausto, tra cui La Zona d’Interesse. Prodotto dalla nota A24, l’ultimo film di Jonathan Glazer segue Rudolf Höß, comandante del campo di concentramento di Auschiwitz, e la sua famiglia, intenti a trascorrere le loro giornate in una casa accanto al campo, ignorando volutamente l’orrore che sta avvenendo in quegli istanti. Spielberg lo ha così definito: “Il miglior film sull’Olocausto che abbia mai visto,…

Continua a leggere
povere-creature-poster-del-film

Povere Creature!, il film del momento, diretto dal regista greco Yorgos Lanthimos, è dal 25 gennaio in tutti i cinema italiani. Non tutti sanno però, che il lungometraggio è tratto da un libro dal quale si discosta almeno in parte con delle dovute differenze, scritto da Alasdair Gray, autore britannico, noto per il suo romanzo d’esordio Lanark. Uscito nel 1992, il libro ha ottenuto vari premi, tra cui il Whitbread Award e il Guardian Fiction Prize. Scopriamo, quindi, la trama del libro di Povere Creature!. Povere Creature! non è un libro come gli altri. Infatti, inizia con un’introduzione dell’autore, il…

Continua a leggere
poor-things

Il significato del titolo di Povere Creature! va ricercato nel libro da cui è tratto il film. Infatti, il lungometraggio di Yorgos Lanthimos è l’adattamento dell’omonimo romanzo del 1992 di Alasdair Gray. L’autore con questo titolo potrebbe riferirsi sia agli uomini che circondano Bella Baxter, la protagonista dell’opera, ma anche a tutti noi, che lottiamo duramente per sottostare alle regole della società. Povere Creature! racconta la storia di Bella Baxter, giovane donna frutto di un particolare esperimento del dottore Godwin Baxter. L’uomo, infatti, ha trovato il corpo senza vita di una donna incinta ed ha deciso di riportarla in vita…

Continua a leggere
leo-netflix-adam-sandler

Netflix ha annunciato ufficialmente l’arrivo sulla piattaforma di un seguito di Leo, film d’animazione prodotto da Adam Sandler. Leo, diretto da Robert Marianetti, Robert Smigel e David Wachtenheim, racconta la storia di una lucertola 74enne (doppiata da Sandler) stanca della solita routine e desiderosa di scoprire il mondo. In una recente conferenza stampa, il co-CEO di Netflix, Ted Sarandos, ha confermato che la piattaforma statunitense sta già discutendo su un possibile seguito di Leo. Sarandos ha dichiarato che: “il team d’animazione sta già lavorando al massimo”. L’annuncio di un seguito non era totalmente imprevedibile, dato che il film ha ottenuto…

Continua a leggere
ken

Il 23 gennaio sono finalmente uscite le nominations agli Oscar 2024 e tra le candidature più interessanti abbiamo quella di Ryan Gosling come Miglior Attore non Protagonista per il suo ruolo di Ken in Barbie. Eva Mendes, attrice e modella, moglie di Gosling, ha realizzato sul suo profilo Instagram un post per esprimere la sua gioia a riguardo. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Eva Mendes (@evamendes) Mendes ha così scritto: “Sono così fiera del mio uomo. Ricevette così tanto odio quando accettò il ruolo. Tante persone provarono ad abbatterlo. Nonostante il ridicolo trend #NotMyKen (#NonilmioKen) e…

Continua a leggere
Oscar-2024

L’evento cinematografico dell’anno sta per arrivare. L’11 Marzo 2024 verranno assegnati gli Oscar ai film che più hanno caratterizzato il 2023. Ieri, 23 Gennaio 2024, sono state finalmente rivelate le nominations e tra i lungometraggi più nominati troviamo Oppenheimer, Povere Creature! e Barbie (qui l’elenco completo). Come ogni anno, non mancano le reaction e i primi commenti a caldo da parte dei candidati. Ecco le dichiarazioni più interessanti. Nonostante le sue due candidature per miglior attore non protagonista e miglior canzone, Ryan Gosling è rimasto deluso per le mancate nominations a Margot Robbie e a Greta Gerwig. L’attore ha infatti…

Continua a leggere
disney-crudelia-emma-stone

Crudelia, il film del 2021 con protagonista Emma Stone, è stato girato interamente nel Regno Unito: principalmente negli studi cinematografici Shepperton Studios a Surrey, ma anche a Londra (dove il lungometraggio è ambientato) e a Greenwich. Il film di Craig Gillespie (Tonya) è stato girato maggiormente agli Shepperton Studios a Surrey, dove più di 130 set sono stati creati appositamente per il film. Ad esempio, l’appartamento dove Cruella vive, insieme ai suoi due fratellastri Jasper e Horace, è uno dei set realizzati negli studi cinematografici inglesi, così come gli interni della casa della Baronessa. Per quanto riguarda le riprese effettuate…

Continua a leggere

Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York, il seguito dell’iconico film che ha reso celebre Macaulay Culkin, è stato girato prevalentemente tra New York e Chicago, con l’aggiunta di qualche scena girata in California. Come per il precedente lungometraggio, l’iconica casa della famiglia McCallister si trova al 671 Lincoln Avenue, nel paesino di Winnetka, a Nord di Chicago ed è attualmente abitabile. La scuola di Kevin, dove avviene la recita di Natale, è la Haven Middle School, ad Evanston, in Illinois. Anche l’aeroporto dove il bambino si perde è lo stesso del primo film, l’Aeroporto Internazionale di…

Continua a leggere
Frame che ritrae Mamma, ho perso l'aereo

Mamma ho perso l’aereo è stato girato per buona parte nei villaggi di Winnetka e Wilmette, in Illinois, sebbene il film sia ambientato a Chicago, dove si sono svolte solo alcune riprese in esterni e per location generiche. L’iconica casa della famiglia McCallister si trova precisamente al 671 Lincoln Avenue, nel paesino di Winnetka, a Nord di Chicago ed è abitabile. Per facilitare il lavoro della troupe che con l’attrezzatura non riusciva a muoversi liberamente, alcune scene ambientate all’interno dell’abitazione vennero girate in realtà in una gigantesca palestra in disuso alla New Trier High School, a Winnetka. Le uniche scene…

Continua a leggere
Baldur's Gate 3

I The Game Awards sono l’evento videoludico dell’anno e per questo motivo l’attesa è molto alta. Considerati gli Oscar dei videogiochi, nel corso della serata vengono premiati i titoli che più hanno caratterizzato l’anno, oltre a presentare trailer di videogiochi tanto attesi. Ad accaparrarsi il maggior numero di nomination è stato Baldur’s Gate 3, con ben nove candidature. Subito sotto abbiamo Alan Wake 2 e Marvel’s Spider-Man 2, con 8 nominations. Parlando del 2023, si può tranquillamente affermare che sia stato un’ottima annata per il mondo videoludico. Oltre ai tre titoli già citati, sono usciti The Legend of Zelda: Tears of…

Continua a leggere
c'è ancora domani paola cortellesi

Il significato del titolo del film C’è ancora domani è un invito allo spettatore a non perdere mai la speranza per le proprie lotte personali. Inoltre, vuole essere un collegamento al finale speranzoso della pellicola, enfatizzando però il fatto che il domani non arriva se non siamo prima noi stessi a fare la prima mossa. Il film racconta la storia di Delia, interpretata dalla stessa regista Paola Cortellesi, moglie del violento Ivano (Valerio Mastandrea) e madre di tre figli tra cui l’adolescente Marcella (Romana Maggiora Vergano). La donna sogna una vita e un futuro migliori. La pellicola è infatti ambientata…

Continua a leggere