Autore: Giacomo Giaquinto

Giacomo Giaquinto è un narratore e doppiatore pugliese, nato a Bari il 13 Dicembre 1991. Dopo la maturità classica si trasferisce a Roma, dove si diploma presso l'Accademia Artisti e comincia a frequentare le sale di doppiaggio in compagnia di Luca Ward (Russel Crowe) ed Ennio Coltorti (l'Agente Smith di Matrix). Dopo aver prestato la voce al Gatto Silvestro e a “Sons of Anarchy”, torna a Bari e nel 2017 pubblica il suo primo romanzo thriller: “Il Circolo delle Anime Corrotte”; edito da Scatole Parlanti. Benedetto da Federico Buffa (nota voce di sky), tra il 2020 e il 2021 collabora con la Mondadori per il progetto “#Letters” (di cui è autore e voce), in cui racconta i grandi classici letterari del 1800 e 1900 per ragazzi e bambini.

Nel nostro video pubblicato qui sopra scopriamo perché Harrison Ford è l’attore più cult di sempre. Tre ruoli, tre storie diverse, tre grandiosi personaggi per identificarlo, riscoprirlo e apprezzare l’alone di fascino e nostalgia che avvolge da sempre le sue pellicole, attraverso il racconto dei casting e le testimonianze di chi lo ha conosciuto e vissuto. Partendo da Han Solo, osservando i problemi sul set di Star Wars e il rapporto non proprio idilliaco con George Lucas, tra dialoghi ritenuti senza senso e gli insulti poco velati di Alec Guinnes scritti in una lettera. Per poi passare a Indiana Jones…

Continua a leggere

Nel nostro video pubblicato qui sopra cerchiamo di scoprirecosa si cela dietro Herogasm, la puntata più attesa nella storia di The Boys, la serie dissacrante ideata da Eric Kirpke e basata sull’omonimo fumetto creato da Garth Ennis e Darick Robertson. Partiamo dai fumetti, perché gli strascichi e le controversie di The Boys cominciano quando nel 2006 la Wildstorm decise di cancellare la serie e rispedire i diritti al mittente per i contenuti troppo estremi e il sarcasmo non troppo velato verso i supereroi. Ad accogliere i ragazzi di Butcher e comprenderne il potenziale ci pensò la Dynamite, che nel 2009…

Continua a leggere

Nel nostro video pubblicato qui sopra scopriamo i motivi per cui amiamo Stranger Things. Il primo è legato alla nostalgia. Da qualche anno il cinema e lo streaming hanno compreso il potere della memoria, il fascino dei ricordi per qualsiasi generazione. Il valore nostalgico lavora per immagini e puro citazionismo, innescando nel cuore e nella mente dello spettatore un desiderio di rivivere gli anni Ottanta mostrati nella serie. Il secondo motivo è legato alla rivalsa dei nerd. L’industria dell’intrattenimento non può più ignorare o non decantare il fenomeno. La gente vuole storie con cui confrontarsi e i giovani, target fidato…

Continua a leggere

Nel nostro video pubblicato qui sopra scopriamo perché la saga di Animali Fantastici non ha funzionato. Tutto parte dal cast, da sempre buona base da cui partire per un fantasy. È innegabile che uno dei punti di forza della saga di Harry Potter sia stato il carisma degli attori principali. In Animali Fantastici questo connubio tra attore e carisma è mancato fin da subito, dal primo film. Un altro problema riscontrato dal pubblico è l’assoluta mancanza di idee, una miscellanea spesso forzata e contorta degli elementi che hanno reso tanto celebre e complesso l’universo creato da J.K. Rowling, con una…

Continua a leggere

Alzino la mano quanti di voi il 1 Aprile hanno guardato il blog di Ron Gilbert e leggendo la notizia dedicata a Return to Monkey Island, hanno gridato ad alta voce: “Ma guarda tu questi bastardi, ci hanno fatto il peggior pesce d’aprile di sempre!”. A ben donde, visto che il mondo intero aspetta questo gioco da tredici anni e “Tales of the Monkey Island”, nel 2009, non ebbe proprio il bacio accademico dai fan di lunga data. E invece il 4 Aprile il sogno è diventato realtà e per citare proprio “The Secret of Monkey Island”: “Me lo sentivo…

Continua a leggere

Sappiamo cosa state pensando: oh no, un altro film su un nemico di Spider-Man, ma non è che il Sony’s Spider-man universe sta un po’ esagerando? Prima Venom, poi Carnage e ora Morbius. A chi toccherà il prossimo monografico? Lizard, Hydro-man oppure Shocker? Sappiamo che tutte queste considerazioni vi rimbalzano in mente di volta in volta, di trailer in trailer, di annuncio in annuncio, rischiando a ogni visione un mezzo infarto tra le critiche, effetti speciali a manetta e obbrobri commerciali dell’ultimo minuto. Ma il Vampiro Vivente di Casa Marvel è diverso dagli altri, almeno nei fumetti, possiamo garantirvelo. Non…

Continua a leggere

Ogni prova del nove ha bisogno di un rischio. La massima estrapolata da un anonimo italiano è figlia degli ultimi avvicendamenti della Casa delle Idee, un’abitazione che ha costruito una spessa parete divisoria tra due stanze: i film al cinema e le serie tv in streaming. La prima camera è addobbata di effetti speciali sfarzosi, lotte mozzafiato e colpi di scena serviti ai fan su un vassoio argentato; leggasi pure tra le righe: Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e Spiderman: No Way Home. La seconda camera è più intima, il piccolo angoletto di una casa in cui ci si rifugia…

Continua a leggere

“Abbiamo bisogno di divertimento e avventura”, non è solo la frase pronunciata all’inizio del trailer de La serie di Cuphead!, uscita il 18 Febbraio su Netflix. Ma è stato il monito che forse ha accompagnato il successo dei fratelli Chad e Jared Moldenhauer, coloro che hanno dato vita all’Isola Calamaio e ai suoi strampalati abitanti. Divertimento e avventura: un marchio di fabbrica che la coppia ha tratto dalle profetiche parole del mascherato verdognolo più famoso al mondo: The Mask: “È il momento di fare casino!”. Loro hanno fatto sia casino che rumore il 29 Settembre 2017. Scopriamo come. Tutte le…

Continua a leggere

C’è una linea sottile che separa ogni film su Batman, lo stesso velo di domande che accompagna da sempre la trasposizione su grande schermo del personaggio di Bob Kane e Bill Finger. Di quanti film abbiamo bisogno per spiegare la contorta psicologia di Bruce Wayne? Le abbiamo sentite tutte: dicotomia, maschera e alter-ego, nemesi contro nemesi, anti eroe, bisogno continuo di scorgere il male. Gli argomenti trattati sono talmente tanti che qualche volta sentiamo ancora la mancanza della spensieratezza di Adam West o della serie animata con la sigla di Cristina D’Avena. Ma è stato davvero detto tutto su Batman?…

Continua a leggere

Ma voi sapete cos’è la Bleak House? È il titolo del nono romanzo di Charles Dickens, la cui trama ruota molto su omicidi, intrighi e inganni. Ma è anche il nome di una delle abitazioni di un noto regista messicano. Guillermo Del Toro: Oscar 2018 per La Forma dell’acqua, candidato nel 2007 per Il Labirinto del Fauno, stile inequivocabile e immensa capacità di saper mescolare i toni dark alle favole e l’intento poetico al mondo onirico o all’horror. Non sapete chi è? E allora ha proprio ragione Jack Black: “Cosa vi insegnano in questo posto?” Fermatevi un momento, spegnete la…

Continua a leggere

La critica è l’arte di far risuscitare i morti e di far morire i vivi Dalla malinconica penna di Corrado Alvaro, sceneggiatore di grandi classici come “Riso Amaro” o “Roma Ore 11”, la citazione ci fornisce un assist per porci una domanda silenziosa ma applicabile a tutti i contesti dell’arte: a cosa serve la critica? I libri scolastici ne sono pieni zeppi e certe stroncature o esaltazioni hanno avvicinato o allontanato i ragazzi dallo studio di un’opera o un quadro. Pensiamo alla Divina Commedia, sarebbe molto più interessante perdersi nel vento di Paolo e Francesca piuttosto che scorgere la dietrologia…

Continua a leggere

Facciamo un esperimento. Provate a uscire di casa e a canticchiare: “Sasageyo! Sasageyo! Shinzou wo sasageyo!”. Qualcuno vi guarderà strano, qualcun altro vi eviterà, ma tanti altri si avvicineranno a voi, metteranno la mano destra sul cuore e l’altro braccio dietro e magari anche loro con gli occhi colmi di gloria vi diranno: “_Offrite i vostri cuori_”. Perché negli anni di rivalsa degli anime e dei manga, in concomitanza con i due lockdown, tutta la produzione animata proveniente dall’Asia corre su un filo di Arianna che ha come nodi. Eren Jaeger, Mikasa e Levi Ackerman, Erwin Smith e si conclude…

Continua a leggere

Ragni? Ma caso Diavolo ti passa per la testa? Alla gente non piacciono ragni, insetti e cose del genere”: per l’accusa Martin Goodman, ex avvocato ed editore della Marvel; per la difesa lo sceneggiatore, nonché nipote di Goodman, Stan Lee. La causa della disputa è un nuovo personaggio che Lee e Jack Kirby hanno buttato giù prendendo spunto da uno slogan che lo stesso Stan vocifera da un qualche tempo: “supereroi con superproblemi”. Il nome di quel personaggio é… Spider-Man. Il vostro amichevole Stan di quartiere È il Novembre 1961 e Martin Goodman chiede, anzi pretende, che il suo gruppo…

Continua a leggere

Negli anni Novanta a Oporto, Portogallo c’era un locale che tagliava in due la strada che conduceva dalla via principale allo stadio Dragao: ‘Il Fargo’, oggi chiamato il ‘Contagiarte’. Luogo in cui gli artisti locali potevano esibirsi davanti a un pubblico, più o meno eterogeneo, di turisti e residenti esteri. In una tiepida serata di marzo tra i clienti del locale c’era anche Joanne Rowling, che non aveva ancora aggiunto la K. della nonna paterna al nome e, di sicuro, non guadagnava miliardi a palate come oggi. Anzi, era a un passo dal lastrico. Il contratto come insegnante di inglese…

Continua a leggere

L’armadillo è un animale originario del Sudamerica, in particolare dell’istmo di Panama. Il nome deriva dalla corazza presente sul suo dorso, infatti in spagnolo ‘armadillo’ vuol dire ‘munito di armatura e di piccole dimensioni’. Nel tempo libero o durante la stagione degli accoppiamenti, questo mammifero… tende a svolgere il ruolo di coscienza degli esseri umani. Soprattutto di un essere vivente: un uomo di trentasette anni che ha a cuore, in egual misura, sia il quartiere in cui vive, sia la stazione spaziale di Star Trek: Zerocalcare. I ragazzi dello zoo di Rebibbia C’è una poesia che possiamo apprezzare in quel…

Continua a leggere

6 Ottobre 2012. Mentre in Venezuela il presidente Hugo Chàvez è in corsa per la riconferma a capo dello stato, allo Staples Center di LA, California si sta giocando il quarto di finale tra i CLG (Eu) contro il Team World Elite (Cina), valevole per un posto alle semifinali del campionato del mondo di League of Legends stagione II. La partita è serratissima e lo stadio dei Lakers, per una volta vestito a festa per gli eSport, è gremito di persone da tutto il mondo. I primi due giorni della kermesse sono andati alla grande, collezionando più di cento milioni…

Continua a leggere