Autore: Federica Marcucci

Classe 1990, Federica Marcucci è una critica cinematografica. Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne presso l’Università di Perugia per poi conseguire la laurea magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso l’Università di Bologna nel 2016. Dal 2015 scrive di cinema e realizza interviste per GingerGeneration.it. Si occupa anche di copywriting e nel corso del tempo ha collaborato con diverse realtà tra cui Cinefilia Ritrovata, TvSerial.it e Wired.

The Warrior - The Iron Claw

Per chi, come colei che sta scrivendo, il wrestling è un mondo poco conosciuto il nome Von Erich potrebbe non far accendere alcuna lampadina. Ecco perché il film di Sean Durkin non solo ha il pregio di raccontare una pagina sportiva della storia americana ma anche il dolore provato dai campioni di quella che, ancora oggi, viene considerata una delle famiglie più importanti del wrestling. Con il suo approccio da biopic classico The Warrior – The Iron Claw trova infatti un buon bilanciamento tra narrazione dei fatti e indagine psicologica dei personaggi; il tutto spingendosi anche oltre e inserendosi, pure…

Continua a leggere
Donald Glover e Maya Erskine in Mr. and Mrs Smith
7.5

Debutta oggi su Prime Video Mr. & Mrs. Smith, serie in otto episodi che riporta sul piccolo schermo le peripezie di una coppia di spie alle prese con missioni al cardiopalma e le conseguenze di un matrimonio combinato. Creata da Donald Glover e Francesca Sloane, la serie si ispira all’omonimo film del 2005 con Brad Pitt e Angelina Jolie – a sua volta basato su una serie televisiva del 1996. Nei panni dei protagonisti lo stesso Donald Glover, che torna il tv dopo il successo di Atlanta, e Maya Erskine. Noi abbiamo visto in anteprima i primi tre episodi della…

Continua a leggere
griselda
6.5

Tutti conoscono Paolo Escobar e il suo impero illegale del narcotraffico, eppure non si può dire lo stesso di Griselda Blanco che non solo era capace di tenere testa al suo amico d’infanzia ma era anche l’unica persona di cui Escobar stesso avesse paura. Ma questa è tutta un’altra storia. Quella raccontata dalla serie Netflix esplora invece la vita di quella che, ancora oggi, è nota ai più come la regina della droga. Una donna spietata quanto spregiudicata che, tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta, riuscì a mettere in piedi un impero da due miliardi di dollari. Un…

Continua a leggere
Sebastian e mia per mano in la la land

Per guardare bene le cose a volte è necessario fare un passo indietro così da poter osservare tutto nella sua interezza. Perciò oggi, in occasione del 39esimo compleanno di Damien Chazelle, abbiamo deciso di fare proprio questo; non una celebrazione, ma una riflessione sullo sguardo di uno dei registi più acclamati degli ultimi anni che, non a caso, ha fatto proprio dello sguardo stesso – tra occhi in primissimo piano, sbirciate voyeristiche e visioni sognanti del grande schermo, la cifra del suo cinema. Perché è vero che la voce di Chazelle è piuttosto unica sul panorama contemporaneo ma è altrettanto…

Continua a leggere
Immagine da the Brothers Sun

Non ci sono dubbi che il 2024 sia iniziato con lo sguardo rivolto verso oriente. Oltre alle uscite cinematografiche, pensiamo a Miyazaki e Wim Wenders, e al recente trionfo di Beef – Lo scontro ai Golden Globe c’è anche The Brothers Sun. Dopo aver debuttato su Netflix il 4 gennaio la serie si è guadagnata l’attenzione del pubblico scalando velocemente la top 10 dei titoli più visti. Anche noi l’abbiamo guardata e, mentre tutti si domandano se i fratelli Sun torneranno o meno per una seconda stagione, proviamo a fare ordine in questa avventura che mescola a modo suo gangster…

Continua a leggere

Nel 1937 in un Giappone già militarista, ma in cui persisteva un anelito di libertà, esce un libro destinato a diventare un classico per ragazzi per diverse generazioni a venire. Un racconto, a metà tra romanzo di formazione e saggio filosofico, che si poneva l’ambizioso obiettivo di guidare il giovane lettore alla scoperta del mondo attraverso le esperienze del giovane protagonista. E voi come vivrete? questo il titolo del romanzo; titolo con cui, in madrepatria, è stato distribuito anche Il ragazzo e l’airone, l’ultimo film di Hayao Miyazaki. Eppure il film non è in alcun modo una trasposizione del libro…

Continua a leggere
berlino
6.0

A due anni dalla conclusione della serie, Netflix torna a puntare su La casa di carta riportando sul piccolo schermo Berlino, uno dei personaggi più amati dal pubblico. Risultato? Una serie spin off – che è anche un prequel, il cui obiettivo dovrebbe essere quello di costruire la mitologia legata al ladro ma che in realtà non vi riesce appieno. L’intrattenimento e i momenti d’azione non mancano ma, complici una scrittura che tende a cadere in schemi già visti, non riusciamo a mettere a fuoco i nuovi personaggi e lo stesso Berlino ci sembra un po’ diverso da come ce…

Continua a leggere
Maestro

Dopo essere stato presentato in anteprima Venezia Maestro è arrivato anche su Netflix raccogliendo tanti elogi quanti quante sono le critiche. Un film per molti eccessivamente lungo, che nella sua eleganza manca di mordente, per altrettanti, invece, una lettera d’amore al cinema classico che riscopre con un linguaggio moderno. Non staremo però a parlare di questo. Maestro è piuttosto l’occasione giusta per iniziare a riflettere su Bradley Cooper regista che, al suo secondo film, sembra avere un’idea piuttosto chiara del linguaggio da adottare. Ma soprattutto delle tematiche da trattare. Caratteristiche che, in potenza, lo rendono un occhio registico abbastanza sui…

Continua a leggere

Per quanto possa sembrare stantio, il solito luogo comune secondo cui la storia è un noioso insieme di date, avvenimenti e nomi ancora regge. A meno che non si abbia avuto un buon insegnante capace di far comprendere che dietro ogni data c’è un tempo con la sua cultura e le sue idee; un tempo abitato da persone che, prima di essere stati regnanti e conquistatori, sono stati prima di tutto esseri umani. Pur prendendosi qualche licenza e non poche libertà, The Crown ha avuto il pregio di mettere al centro gli esseri umani dietro le figure storiche che tutti…

Continua a leggere
galline in fuga l'alba dei nugget
7.5

Era il 2000 quando le protagoniste di Galline in fuga volavano verso la libertà, facendo spiccare il volo anche alla Aardman con il film realizzato in stop motion più redditizio di sempre. 23 anni anni dopo la casa di produzione di Wallace e Gromit ci riprova, riportando sullo schermo le pennute in plastilina animate in claymation con il sequel. Distribuito da Netflix, che ancora una volta conferma la sua volontà di investire su prodotti d’animazione il film, come vedremo nella nostra recensione di Galline in fuga – L’alba dei nugget, è una spassosa commedia in cui lo humor inglese fa…

Continua a leggere

Cos’altro avrà mai da dire Woody Allen che non ci abbia già raccontato? Un quesito che ci siamo posti con l’arrivo in sala del suo 50° film, Un colpo di fortuna, dal momento che Woody Allen – giunto alla soglia dei 90 anni, è riuscito a stupirci come non accadeva da ormai da diverso tempo. Costruito su premesse familiari e argomenti chiave nella sua filmografia, con Un colpo di fortuna Allen riesce però a variare sul tema confezionando un film fresco e capace di parlare al pubblico di oggi con la stessa vivacità dei suoi classici di trenta o quarant’anni…

Continua a leggere
Miriam Leone è

Dalla sua prima apparizione sul grande schermo nei panni di Eva Kant, Miriam Leone è riuscita a cogliere l’essenza di un personaggio della cultura pop traghettandolo verso la modernità. Se nel fumetto delle sorelle Giussani Eva non è mai stata un passo indietro a Diabolik, conservando le sue peculiarità caratteriali, nella trilogia dei Manetti Bros. il personaggio raccoglie questa eredità spingendola oltre e facendosi così portatrice di un discorso molto contemporaneo sulla rappresentazione della donna al cinema. In attesa dell’uscita dell’ultimo capitolo della saga, Diabolik – Chi sei?, ripercorriamo la figura della co-protagonista della trilogia attraverso l’interpretazione di Miriam Leone:…

Continua a leggere
Joaquin Phoenix in una scena di Napoleon

Negli ultimi tempi abbiamo riflettuto spesso sulle tendenze attuali di Hollywood, provando ad analizzare un mercato sempre più complesso, sia in termini di produzione che di distribuzione, che, a loro volta, devono (o dovrebbero) andare incontro anche ai gusti del pubblico senza rinunciare però alla creatività. Come sappiamo, il panorama contemporaneo è frastagliato e, con tutta probabilità, in una fase di definizione. Le piattaforme streaming paiono aver rallentato la loro corsa, mentre la gente torna a volgere il proprio sguardo verso le sale cercando però forme di intrattenimento che spesso coincidono con esperienze collettive. Top Gun: Maverick ha risollevato i…

Continua a leggere
napoleon kubrick

I progetti incompiuti portano con sé quel fascino decadente che sa di malinconia, di sogno che si infrange a un passo dalla realizzazione. Forse per questo, a quasi cinquant’anni di distanza, il Napoleon di Kubrick – o meglio quello che avrebbe potuto essere – ancora ci intriga. A maggior ragione oggi con l’arrivo nelle sale del kolossal sul còrso diretto da Ridley Scott. Non stiamo qui a fare paragoni: non avrebbe senso e, soprattutto, sarebbe poco interessante. Cerchiamo piuttosto di rimettere insieme i pezzi principali di un puzzle titanico per provare a immaginare almeno un po’ come sarebbe potuto essere…

Continua a leggere
Willy Coyote con cartello di That's All Folks

Il fatto che il cinema hollywoodiano stia attraversando una fase, per così dire, incerta non è di certo una novità. Tra tante proposte e grandi franchise che perdono appeal, le storiche major e i nuovi colossi navigano a vista. La notizia che la Warner avesse deciso di archiviare il suo Coyote vs. Acme ci ha fatto venir voglia di guardare dentro il vaso di Pandora per capire come e perché questa incertezza si ripercuota anche sulla creatività. Sebbene a seguito delle petizioni, la major abbia deciso di vendere il film ultimato a un altro distributore (una sorte migliore di Batgirl…

Continua a leggere
THE KILLER

Cosa succede quando un killer professionista sbaglia il suo bersaglio? Questa la premessa di The Killer, il nuovo film di David Fincher che, dopo essere stato presentato al Festival di Venezia (trovate la nostra recensione qui), è sbarcato su Netflix il 10 novembre. Costruito su una sceneggiatura di Andrew Kevin Walker (che nel 1995 scrisse anche Se7en), il quale adatta a sua volta la graphic novel omonima di Alexis “Matz” Nolent e Luc Jacamon, The Killer segue un misterioso sicario senza nome (interpretato da Michael Fassbender), il quale si impegna a rifuggire qualsiasi impulso, per la prima volta in cerca…

Continua a leggere
c'è ancora domani paola cortellesi

Fresco di ben tre premi alla Festa del Cinema di Roma (Premio del Pubblico, Premio Speciale della Giuria e Menzione Speciale Miglior Opera Prima), C’è ancora domani di Paola Cortellesi conquista anche il box office nostrano. Un risultato importante che non solo esalta il talento di un’autrice/interprete come Cortellesi ma evidenzia il fatto che il pubblico ha voglia di emozionarsi di fronte a storie nuove. Come vi abbiamo raccontato anche nella nostra recensione, C’è ancora domani è un film che ha il coraggio narrare una storia dando voce a tutte quelle donne che una propria voce non l’hanno mai avuta.…

Continua a leggere
i leoni di sicilia
7.0

I Leoni di Sicilia, attesa serie targata Disney+, è stata presentata alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Freestyle. Proprio in questa occasione abbiamo avuto la possibilità di guardare in anteprima due episodi della serie di Paolo Genovese. Tratta dal romanzo omonimo, che Stefania Auci ha dedicato alla ricostruzione delle vicende della famiglia Florio, a sua volta seguito da L’inverno dei leoni, la serie è composta da otto episodi e arriverà su Disney+ con i primi quattro dal 25 ottobre; i seguenti quattro saranno invece disponibili a partire dal 1 novembre. Vi parliamo dei due episodi che abbiamo visto…

Continua a leggere
Past Lives Celine Song
9.0

Alla Festa del Cinema di Roma è stato presentato in anteprima italiana Past Lives, lungometraggio d’esordio di Celine Song. Già presentato al Sundance e al Festival di Berlino, il film è stato promosso dalla critica per la sua capacità di raccontare, in modo realistico e delicato, una vicenda umana dei nostri tempi. Anche noi ci allineiamo con questi pareri, promuovendo Past Lives per essere una storia piccola e al contempo di ampio respiro che, in un modo o nell’altro, parla a tutti noi. Ve lo raccontiamo nella nostra recensione di Past Lives. Past Lives Genere: Drammatico Durata: 106 minuti Uscita:…

Continua a leggere
Festa del Cinema di Roma 2023 Isabella Rossellini

Isabella Rossellini ha raccontato di una lite tra sua madre Ingrid Bergman e il regista Ingmar Bergman avvenuta sul set del film Sinfonia d’autunno. Nel film l’attrice svedese interpretava una pianista di successo che aveva sacrificato il proprio ruolo di madre; una caratterizzazione fortemente voluta dal regista che, tuttavia, la Bergman, madre di quattro figli e attrice di successo, provò a rifuggire con tutta se stessa. Infatti pare che, anche se di fatto il copione rimase lo stesso, l’attrice girò quella scena con uno sguardo cupo e un tono particolarmente grave. Presente in questi giorni alla Festa del Cinema di…

Continua a leggere