Autore: Gabriele Barducci

Classe 1989. Mi portarono la prima volta al cinema a vedere Jurassic Park per poi scappare terrorizzato, in casa papà teneva solo le VHS dei film di Stanley Kubrick e mia madre quelle di Totò. Sono l'unica persona al mondo ad aver avuto un contatto fisico - del secondo tipo - con Terrence Malick.

Soulstice le protagoniste Briar e Lute
7.5

Questo è indubbiamente uno dei momenti migliori per l’industria videoludica italiana, che, oltre a quelle più indipendenti, si è lanciata in produzioni notevolmente più ambiziose senza la paura di stare sul palco e riuscendo a ritagliarsi una fetta di attenzione da parte del mercato mondiale, filtrando ogni tipo di confronto o aspettativa. Anche noi – con il nostro passo – stiamo iniziando a tirare la testa fuori dal guscio, mostrando quanti creativi e sviluppatori di talento ci sono anche nel Bel Paese. Dunque quale occasione migliore per ribadire questo concetto se non con un titolo di grandissimo valore tecnico? Infatti…

Continua a leggere
Cult of the Lamb

Ci sono videogiochi che tengono alte le discussioni per tanti e diversi motivi: Silent Hill 3 era un inno alla blasfemia, GTA V era il colpevole per gli atti di violenza da parte dei giovanissimi e fino a poco tempo fa, nella morsa del terrorismo globale, giochi come Assassin’s Creed venivano bollati come simulatori di attacchi terroristici viste le diverse location storiche e iconiche. Come poter raccontare dunque Cult of the Lamb al pubblico generalista e indignato, nel momento in cui parliamo di un gioco che coniuga un’estetica morbida e dolcissima a dei sacrifici mortali in nome di entità e…

Continua a leggere
Steelrising
8.0

Come già scritto nella recente recensione di Thymesia, il genere dei soulslike è un mercato florido, aperto a tutte le sperimentazioni. Ognuno cerca di piazzare il miglior prodotto sul mercato per stuzzicare o far divertire una già folta e consolidata fanbase. Alcune volte i risultati sono buoni, altri meno, ma il trucco molto spesso non è racchiuso nel classico asso nella manica, bensì nel presentarsi al grande pubblico, rubacchiando qualche idea a destra e manca, ma contestualizzando il tutto con un tocco originale, creativo ed efficiente. Come vedremo nella recensione di Steelrising, i giovani sviluppatori francesi di Spiders sono riusciti…

Continua a leggere
7.0

C’è da fare una considerazione essenziale per proseguire nella lettura di questo articolo: al giorno d’oggi, ogni publisher del mondo videoludico, piccolo o grande che sia, necessita di avere nel proprio pantheon di giochi almeno un soulslike, genere che è riuscito a crearsi negli anni un nutrito numero di appassionati. Certo, dopo Elden Ring le cose sono cambiate e in termini di complessità e meccaniche di gioco forse dovremo aspettare anni per vedere superata l’opera di From Software, sempre che non sia lei stessa a superarsi. Nonostante tutto, niente vieta a piccoli o grandi sviluppatori di tentare l’irta strada della…

Continua a leggere
8.5

Settembre si avvicina e per i più giovani è tempo di rimettere concentrazione e testa sui libri, tra pidocchiosi banchi di scuola e insegnanti poco inclini alla pazienza. Ma anche per i più grandicelli c’è la possibilità di tornare a scuola, per la precisione in un tipico campus universitario di stampo statunitense, ma non nelle vesti di studenti squattrinati o temibili insegnanti, bensì di un facente funzioni universale, con più potere di un semplice rettore. Come vedremo in questa recensione di Two Point Campus, il nostro obiettivo sarà di costruire, amministrare e gestire ogni aspetto umano, sociale, architettonico ed economico…

Continua a leggere
saints row
6.5

Dopo il successo conclamato, in special modo con il terzo capitolo, il franchise di Saints Row nelle incarnazioni successive aveva palesemente perso la bussola. Da progetto nato e coccolato come parodia di open world di più gran richiamo mediatico, la formula dei ragazzi di Volition si componeva di ingredienti esplosivi, ilari e tremendamente sopra le righe. Non si può non sottolineare, però, che proprio quando sono arrivati gli alieni, i superpoteri o scorribande negli inferi, Saints Row ha perso la propria brillantezza a favore di un divertimento sempre assicurato, ma talmente estremo da risultare fin troppo stucchevole. L’operazione apportata a…

Continua a leggere
un'immagine di paura e delirio a las vegas

Il Cinema non si è mai precluso la possibilità di indagare con fascinazione e forza drammaturgica anche storie abbastanza spinose. Per narrare eventi tratti da storie vere, quando si decide di raccontare parabole dedicate a storie di stupefacenti, droghe o traffico di esse, possiamo attingere ad un pantheon di titoli di vario tipo, dal dramma al thriller denso di tensione, sino al racconto folle e ilare. Ecco una selezione di ben 30 titoli dei migliori film sulla droga, per ogni genere e per ogni gusto, attraversando anche pietre miliari, commedie irriverenti o veri e propri cult. 1. Trainspotting (1996) Forse…

Continua a leggere

Negli ultimi anni gli studi di sviluppo nostrani stanno ricevendo una finestra di esposizione e attenzione notevole rispetto a periodi più o meno bui. Alle sempre ottime Milestone e Ubisoft Milano, a conoscere un periodo assai florido sono anche tante altre – piccole o meno – realtà che stanno piazzando sul mercato titoli di grande rispetto. Tra questi c’è senza ombra di dubbio Stormind Games, ragazzi italianissimi che hanno firmato già due titoli horror quali Remothered Tormented Fathers e Remothered Broken Porcelain e che ora si dedicano a una produzione di tutt’altro genere. Batora Lost Haven, con uscita prevista per…

Continua a leggere
7.5

Tra i tanti prodotti che hanno cercato di contrastare il successo senza freni dei Pokémon a fine anni ’90, soltanto i Digimon sono riusciti a sopravvivere e ritagliarsi una fetta di grandi appassionati. Anche oggi, oltre ai soliti film, serie animate e carte collezionabili, sul fronte videoludico sono tanti i giochi che hanno avuto come protagonisti i mostriciattoli digitali e i loro padroncini digiprescelti. Mai, però, si era palesata l’occasione di ritrovarci tutti attorno uno specifico titolo per lodarne le qualità generali. Come vedremo in questa recensione di Digimon Survive, non è certo questo il titolo che spezzerà il digiuno,…

Continua a leggere
the oc una foto del cast

La fase dell’adolescenza è stata – e sarà – un momento cruciale per ogni persona. Tante insicurezze, la scoperta di sé stessi, delle proprie passioni come dei dolori, passando per i primi amori e relative delusioni e la sempre presente quotidianità che si alterna tra casa e scuola. Un turbinio di emozioni che è sempre difficile catalogare. Le amicizie sono importanti, per confrontarsi, aprirsi o anche solo per sorreggersi a vicenda. Se questo non bastasse, c’è sempre tempo e modo di immergersi nei drammi adolescenziali di persone lontanissime da noi, seppur in formato seriale, ovvero tutte quelle serie tv adolescenziali…

Continua a leggere
the blair witch project una scena del film

C’è stato un momento ben preciso, nel corso degli anni Duemila, dove l’horror a basso budget si è gettato in diverse sperimentazioni utilizzando come metro di narrazione e realizzazione il mockumentary, ovvero il finto documentario. Utilizzando quindi la memoria visiva di eventi registrati e avvenuti tempo prima. Una soluzione in termini di valore del messaggio assai raffinata, che non sempre però ha dato risultati eccelsi: da quelle che oggi sono considerate pietre miliari a quelli che restano timidi tentativi di sperimentazione, ecco i migliori mockumentary da vedere e recuperare, non solo horror ma anche film di altri generi cinematografici, adatti…

Continua a leggere
un'immagine di bright memory infinite
6.5

Si è già parlato di Bright Memory un paio di anni fa, quando al lancio su PC e su Xbox l’arrivo di questo piccolissimo titolo, quasi alla stregua di una demo, era accompagnato dalla storia del suo sviluppo. Infatti il titolo è stato realizzato interamente da una sola persona. La buona qualità del prodotto e il successo hanno spinto l’autore a creare una versione potenziata (e forse completa) del suo progetto: in questa recensione di Bright Memory Infinite, questo il titolo definitivo, andremo a vedere se gli sforzi hanno ripagato la prima ondata di successo, approdando questa volta anche su…

Continua a leggere
Una scena di Stray
8.0

Una volta ogni tanto, lasciarsi cullare dalle aspettative non ha inficiato il risultato finale. Di Stray si è sempre visto poco in qualche sporadico State of Play di casa Sony e, oltre i pochissimi input ricevuti, tutto il resto è stato un volo pindarico di aspettative, sogni e speranze. Ebbene, in questa recensione di Stray cercheremo di spiegarvi non solo perché il titolo valga il vostro tempo come la vostra attenzione, ma anche perché non potrete fare a meno di uscire di casa per cercare di prendere con voi un piccolo gattino dal pelo rosso. Stray Genere: Avventura Piattaforma: PlayStation…

Continua a leggere
un'immagine di klonoa phantasy reverie series
7.0

In un contesto attuale, dove si rievocano valori nostalgici con grande gioia e senza vergogna, non stupisce l’operazione di Bandai Namco di rispolverare le avventure di Klonoa, storico platform che ha visto luce sulla prima PlayStation. Come capita in operazioni dello stesso valore, i primi due capitoli sono stati ripuliti e ottimizzati per il pubblico di oggi, ecco dunque che in questa recensione di Klonoa Phantasy Reverie Series non si andrà tanto ad analizzare i titoli, bensì ci concentreremo sull’operazione stessa di trovare nuovi appassionati tra i videogiocatori di tutto il mondo. Klonoa Phantasy Reverie Series Genere: Platform Piattaforma: PlayStation…

Continua a leggere
jodie foster in una scena di contact

Di tutta la filmografia di Robert Zemeckis, Contact è forse il film meno citato o preso in oggetto quando si cerca una pellicola che rappresenti un punto cruciale nella carriera del regista. Citiamo con piacere Chi ha incastrato Roger Rabbit o anche l’eterna trilogia di Ritorno al Futuro, ma Contact rimane sempre una visione di nicchia eppure, ancora oggi, incredibilmente ricca di fascino e di tecnica sublime. Per i 25 anni dall’uscita del film al cinema, ripercorriamo i punti salienti che lo rendono un piccolo oggetto di culto per molti appassionati di prodotti di fantascienza. I due temi a confronto…

Continua a leggere
outriders worldslayer
7.5

Tornare su Outriders è sempre un grande piacere o almeno, per gli amanti dei videogiochi Games as a Service o Live Service a seconda di come piaccia di più, il titolo dei ragazzi di People Can Fly è tra quelli meglio ottimizzati sul mercato, capace seriamente di ritagliarsi una bella fetta di appassionati. Tra un notevole quantitativo di armi e armature di vario genere, una fase endgame mediamente ricca e l’aggiornamento gratuito New Horizon, il primo anno di Outriders è stato ricco, con un forte supporto degli stessi sviluppatori, anche in termini di comunicazione attiva. Adesso, dopo poco più di…

Continua a leggere
un'immagine di jurassic world il dominio

Uscito da diversi giorni sia nelle sale cinematografiche italiane come in quelle di tutto il globo, Jurassic World: Il Dominio ha ricevuto il battesimo positivo del boxoffice, mentre è stato massacrato dalla gran parte della critica. Con il ritorno nel franchise di Sam Neill, Jeff Goldblum e Laura Dern, la Santissima Trinità del primo Jurassic Park, in questo editoriale proveremo a rispondere a una domanda che sorge spontanea: l’effetto nostalgia funziona ancora, o forse si è rivelato uno dei tratti negativi che ha contribuito alla riuscita mediocre del progetto? Qui non si bada a spese Jurassic Park è un film…

Continua a leggere
Una scena di Dark Souls

Videogiochi per divertirsi da soli o con gli amici, videogiochi per trovare le armi e le armature più rare e mostrare i risultati di ore e ore di gioco agli altri amici online. Esattamente come entrare in un cinema e soffermarsi a guardare le proposte in sala, dal thriller all’horror, dall’action alla commedia, anche i videogiochi si muovono in generi differenti e con stilemi da rispettare, così da soddisfare ogni tipo di palato. Poi ci sono i videogiochi difficili, quelli che richiedono attenzione, metodologia e applicazione. Alla frustrazione iniziale si sostituisce un senso di forte appagamento quando dopo ripetuti tentativi…

Continua a leggere
Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder's Revenge
9.0

Se cercate nel panorama odierno degli sviluppatori che coniugano grande passione a un talento sconfinato, allora i Tribute Games, con le spalle coperte dai sempre ottimi Dotemu, sono le persone che cercate, infatti in questa recensione di Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge andremo a vedere perché il loro lavoro di riesumazione di un franchise come di un genere videoludico, quello degli beat ‘em up a scorrimento, sia non solo un’operazione nostalgia riuscitissima, ma anche l’arrivo di uno dei migliori titoli di questo 2022. Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge Genere: Beat ‘em up, Azione Piattaforma: PS4/PS5, PC, XBOX Series…

Continua a leggere
un'immagine promozionale di the boys 3
8.0

Abbiamo sentito tutti la mancanza di Butcher e dei suoi ragazzi. Un anno è bastato, a noi come a loro, per prepararci a una premiere più ricca che mai: in questa recensione dei primi tre episodi di The Boys 3, proveremo a verificare se uno tra gli show di punta di Prime Video abbia mantenuto il suo brillante e violentissimo carisma, visivo quanto narrativo. The Boys 3 Genere: Azione, commedia nera, drammatico, satira, supereroi Durata: 3 episodi/60 minuti ca. Uscita: 3 giugno 2022 (Prime Video) Creato da: Eric Kripke Cast: Karl Urban, Jack Quaid, Antony Starr, Erin Moriarty La trama:…

Continua a leggere