Autore: Eugenio Begato

Nato il 5 marzo del 2004. APPASSIONATO DI CINEMA IN TUTTE LE SUE FORME

Jonathan Demme sul set

Nato a Baldwin, Long Island, Jonathan Demme avrebbe compiuto 80 anni il 22 febbraio di quest’anno. Manca tantissimo la sua verve, la sua simpatia e quel suo tocco così distintivo. Il nome di Demme è indissolubilmente legato a film che hanno influenzato l’immaginario pop di intere generazioni, evocando spettri di celluloide affascinanti, a tratti inquietanti, leggeri e brillanti ma decisamente mai banali o scontati. Il regista statunitense ha abilmente alternato graffianti maschere frutto dell’immaginario iperrealistico degli anni ’80-’90, ma anche simboli delle contraddizioni di un decennio di transizione, alla svolta con la fine del secolo e l’avvento del nuovo millennio. Il suo…

Continua a leggere
Dune di Denis Villenueve

Negli anni, la musica legata alla fantascienza ha rappresentato il terreno di gioco per le più importanti tecniche di composizione moderne, permettendo di espandere i panorami e l’immaginazione degli spettacoli e svolgendo un ruolo cruciale nell’impostazione del tempo e del luogo narrativo. La possibilità di inventare un mondo di sana pianta, in totale libertà, utilizzando colori di suoni che nemmeno esistono. Se da una parte, il genere fantascientifico sembra apparentemente predisposto ad accogliere sperimentazioni sonore, dall’altra rappresenta uno scenario complicato agli occhi e alle orecchie di tutti, ma non di qualcuno: quel qualcuno è Hans Zimmer. Per Zimmer la musica…

Continua a leggere
In the mood for Love

Nel seguente articolo presentiamo una selezione di titoli di film usciti dall’anno 2000 ai giorni nostri. L’occasione è quella della festa degli innamorati. Il Cinema, in quanto arte espressiva, è un’ulteriore ragione per dimostrare quanto questo profondo sentimento sia sconfinato. Nella lista si trovano film che trattano il tema della coppia in diverse sue sfumature: partendo dagli amanti, alle differenze di genere, sociali e di provenienza giungendo al concetto di poli amore. La speranza è che certe visioni durante questo giorno facciano da monito a chi desidera abbracciare qualcuno e manifestare il proprio affetto, senza vergognarsene. 30. Across the Universe…

Continua a leggere
bella-baxter-emma-stone

La storia di Povere Creature! è ambientata a fine Ottocento, ma se pensate di andare a vedere un film in costume con pizzi, corsetti e crinoline, rimarrete sorpresi. La protagonista è un’eroina gotica con pantaloncini corti, gambe nude e capelli sciolti ed suoi costumi e i tanti abiti fanno da filo espressivo all’anima di questa fiaba surrealista, simboleggiando l’emancipazione che la giovane Bella Baxter raggiunge piano piano. Quando il regista Lanthimos ha affidato i costumi del film a Holly Waddington le ha dato un solo riferimento da cui partire: un paio di pantaloni gonfiabili. I costumi da lei disegnati, infatti,…

Continua a leggere
Bella Baxter dedita alla lettura

Molti non avevano mai sentito parlare del libro Povere Creature! prima che la sua trasposizione cinematografica vincesse il Leone d’oro alla mostra del cinema di Venezia 2023. Il film, diretto dal regista greco Yorgos Lanthimos, è tratto dall’omonimo romanzo di Alasdair Gray, scrittore inglese di celebri volumi distopici e fantastici. Il libro uscito nel 1992 sì determinava ribaltare il concetto di verità. Un testo sicuramente complesso, ricco di eccessi e vicende surreali difficilissime da adattare sul grande schermo. Lanthimos e lo sceneggiatore Tony McNamara hanno dovuto modificare qualcosa rispetto al romanzo per una resa più cinematografica. La prima versione italiana…

Continua a leggere
Yorgos Lanthimos e Emma Stone nel dietro le quinte di Povere Creature!

Prima di immergerci nella filmografia di questo giovane ma eccentrico cineasta, è doveroso riportare qualche dato biografico che lo riguarda. Yorgos Lanthimos nasce ad Atene il 27 maggio 1973. Dopo gli studi di regia cinematografica e televisiva, inizia a lavorare realizzando video per compagnie di teatro e danza, spot televisivi e cortometraggi. Sul grande schermo esordisce nel 2001 con un film semi sconosciuto e scarsamente distribuito: “ O kalyteros mou filos”, lungometraggio diretto assieme al suo mentore Lakis Lazopoulos. Da quel momento in poi si dedica solo al cinema. Fatte queste premesse, ecco tutti i film di Yorgos Lanthimos dal…

Continua a leggere
david-gail-bev

L’attore statunitense, David Gail, è venuto a mancare questa mattina all’età di 58 anni. Tra i ruoli che lo avevano reso celebre al mondo c’era quello nella serie televisiva, Beverly Hills 90210, dove interpretava il fidanzato di Brenda. La notizia è arrivata attraverso il profilo instagram della sorella, Katie Kolmenare, che in memoria del fratello ha lasciato un commovente messaggio: “Sei stato accanto a me ogni giorno della mia vita. Sei stato il mio miglior amico, il mio socio, contro tutti e contro tutto. Ti terrò stretto nel mio cuore, mio fantastico e meraviglioso fratello. Mi mancherai ogni minuto di…

Continua a leggere
Enea ed Eva ad una festa

L’età consigliata per vedere il film Enea è attestata sicuramente per un pubblico di adulti e maggiorenni. Saranno i genitori a decidere se far vedere ai propri figli il nuovo film di Pietro Castellitto, ma bisogna specificare che pur essendoci scene di eccessi, violenza con armi da fuoco e droga, viene tutto edulcorato e reso in un tono piuttosto brillante per smorzare il tutto. Era il 2020 e per chi lo vide al festival di Venezia, I Predatori di Pietro Castellitto alla sua opera prima, è stato un fulmine a ciel sereno. Pietro, figlio di Sergio, con quel film diede…

Continua a leggere
Bacio con la Finestra: Edvard Munch, 1892

Nel seguente articolo è esposta un’analisi che mette a confronto il film: Anatomia di una caduta della regista Justine Triet, vincitrice della Palma d’oro al festival di Cannes 2023 e il dipinto: Il bacio con la finestra del pittore norvegese Edvard Munch. Il paragone è sorto in quanto in entrambe le due opere è protagonista la coppia, con le sue contraddizioni ed il significato della stessa nel sentimento dell’amore. Partendo dal mistero che avvolge il legal thriller, passando ai colori del dipinto ed al ruolo della finestra, fondamentale sia per il quadro, sia per il film. Il Mistero La prima…

Continua a leggere
Sylvester Stallone in Rambo

Rambo è stato girato interamente nello stato di Washington, dove è stata rintracciata dalla troupe la piccola cittadina di Hope che è stata la base principale delle location della pellicola grazie alle sue zone caratteristiche, perfette per la storia. Tornato negli Stati Uniti, John è intenzionato a rivedere uno dei suoi amici dell’unità conosciuto durante la guerra. Le scene che lo vedono occupato in città sono state girate a Hope, una cittadina nei pressi di Washington. Tra le innumerevoli strade percorse da Rambo durante la sua permanenza in città ce ne sono alcune che vale la pena di ricordare. La…

Continua a leggere
harry-potter-e-i-doni-della-morte-voldemort

La maggior parte delle sequenze in Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 presentano diversità parecchio marcate. Ad esempio nel romanzo il legame tra Harry e Voldemort è molto più profondo, mentre nella trasposizione passa in secondo piano. Ecco, quindi, quelle che sono tutte le differenze tra libro e film. Connessioni tra Harry e Voldemort Nella primissima sequenza, notiamo Voldemort profanare la tomba di Silente con lo scopo di prendere la bacchetta di sambuco. Questo avvenimento viene visto da Harry in una visione a seguito della sua fuga dalla Gringott. Tale episodio è meno marcato nel film,…

Continua a leggere